home profilo news passioni contatti

Viaggio a Valencia

Fin'ora non ho avuto molte possibilità di salire su una barca a vela. Insieme al mare però, sono una delle mie passioni, probabilmente anche per il fatto di abitare in un comune costiero. Quest'interesse per le barche a vela mi hanno portato a fare un viaggio dal 22 al 27 giugno 2007 a Valencia in occasione della finale della 32^ America's Cup tra Alinghi ed Emirates Team New Zealand. Ho avuto la fortuna, insieme a mia sorella, di seguire in mare da una motonave ospiti una delle regate più rocambolesche delle finali di America's Cup: la terza regata del 26 giugno 2007 vinta dai neozelandesi. La regata, è inziata con un ritardo di due ore rispetto allo start previsto per le 15 (ora locale), per vento irregolare e mare mosso che hanno caratterizzato tutto il match race. Dopo un iniziale vantaggio di Emirates Team New Zealand di oltre 300 metri, Alinghi ha recuperato il gap tra la prima e la terza boa ed è passata in leggero vantaggio. É stato incredibile l'ultimo lato dove una rotazione improvvisa del vento ha favorito il lato preso dai neozelandesi che hanno così vinto la regata terminata alle ore 18:53. Nonostante il mare grosso che permetteva a stento di stare seduti sulla motonave, sono riuscito comunque a fare alcune belle foto.
Anche se la regata è iniziata in ritardo (quasi 7 ore di mare in motonave tra attesa e regata) con il timore, fino all'ultimo che la regata venisse rinviata, è stata una esperienza da ricordare a lungo. Posso dire che dalla televisione si riesce a vedere sicuramente meglio le distanze tra le due imbarcazioni (noi sulla motonave eravamo comunque dotati di televisore), ma dal mare si nota meglio il comportamento del vento (salti, folate improvvise, ecc.) e le manovre che di conseguenza fanno gli equipaggi sulle barche. In mare poi, si ha la possibilità di conoscere molte persone di luoghi diversi: la maggioranza era neozelandese, ma anche svizzeri, italiani e ovviamente spagnoli con la possibilità di sfruttare quelle poche conoscenze linguistiche che avevo.
Durante gli altri giorni di soggiorno in Spagna ho visto la bellissima e modernissima Città delle arti e delle scienze, il centro storico oltre al modernissimo Port America's Cup con tute le basi dei sindacati partecipanti alle regate e le grandi spiagge della regione della comunità valenciana.
Una città molto dinamica, con moltissimi cantieri aperti per la costruzione di nuovi edifici e strade, testimonianza che c'è molta voglia di crescere e di consolidare il ruolo di terza città spagnola per importanza dopo Madrid e Barcellona.
Tutte le foto visibili su Facebook (album visibile a tutti, anche ai non iscritti).

Giovedì, 28 giugno 2007

Enrico Siboni - Sito personale